The Walking Dead – Recensione

0
151

The Walking Dead… non penso ci sia bisogno di premesse. Tutti conosciamo il fumetto e la famosa serie tv tratta da quest’ultimo, giunta ormai alla sua quarta stagione. Nonostante né io abbia mai letto il fumetto né sia mai stato particolarmente legato al telefilm, qualcosa, forse la voglia di provare nuove esperienze, mi ha portato a comprare il videogame, sviluppato dalla TellTales.

Che dire? Una prima stagione partita alla grande, con un buon incipit ed un protagonista azzeccato. Non starò qui a parlarvi della trama, ma di come viene affrontata. Dopo circa 10 minuti dall’inizio incontreremo una bambina di appena 8 anni: Clementine. I genitori sono in un altra città e prima di raggiungerli avremo bisogno di cercare un riparo per la notte imminente, durante la quale, ovviamente, faremo conoscenza con altri sopravvissuti all’epidemia zombie.

Fin qui il titolo è un po’ un tunnel, il gioco ci impone determinate azioni da svolgere permettendoci solamente di scegliere cosa dire in determinate circostanze, durante i dialoghi con i vari personaggi. Tra questi ultimi spiccano membri appartenenti alla serie tv, che qui fungono da cameo, ovvero sia comparse. Poco dopo tutto passa nelle mani del videogiocatore, dando libero spazio ai sentimenti. E tra colpi di scena e scelte importante nelle quali sarà in gioco il destino di uno o più personaggi, la TellTales non nega comunque un ottimo comparto audio che aumenta di volta in volta la suspance in determinati punti del gioco, un particolare stile grafico e ovviamente tanta paura.

I difetti ci sono, non lo metto in dubbio, ma ben vengano alcune piccole sbavature se il risultato finale è un’ opera godibile sotto quasi tutti i punti di vista e che si merita, da parte mia, un bel 9 su 10. Consiglio vivamente questo gioco sopratutto a chi, come me, cerca sopratutto in questa povera e misera next gen, emozioni e sentimenti.